Manutenzione

Tutti i tappeti mantengono l’aspetto e la forma originali più a lungo se vengono puliti regolarmente, eliminando sporcizia e macchie. Naturalmente, un tappeto monocromo chiaro deve essere pulito più spesso di un tappeto scuro con motivi decorativi. Si sconsiglia di battere o scuotere i tappeti per non causare cedimenti nell’ordito. Si raccomanda invece di pulire il tappeto con un aspirapolvere e arieggiandolo. Si consiglia di utilizzare un sottotappeto per prolungare la durata del tappeto e garantirne l’aderenza su qualsiasi tipo di pavimento. Pulizia frequente con l’aspirapolvere Un aspirapolvere efficiente è lo strumento di pulizia più idoneo, ecologico ed economico. Passando l’aspirapolvere regolarmente, si rimuovono tutta la sporcizia e la polvere depositate sul tappeto. L’aspirapolvere con spazzole a rulli rotanti è il più efficace, in quanto pulisce il tappeto in profondità.

RUOTARE IL TAPPETO
Per ottenere una esposizione uniforme alla luce e al calpestio si consiglia di ruotare regolarmente il tappeto. In questo modo gli effetti della luce e del calpestio saranno distribuiti uniformemente.

RIMOZIONE DELLE MACCHIE
Si consiglia di rimuovere le macchie immediatamente. Le macchie secche possono essere raschiate agendo dal bordo verso il centro della macchia. Procedere con cautela per non danneggiare le fibre. Per rimuovere le macchie bagnate, assorbirle innanzitutto con carta da cucina. Immergere quindi un panno o una spugna in acqua tiepida. Inumidire la macchia e assorbire, ripetendo queste operazioni fino a eliminare completamente la macchia. Prestare attenzione a non bagnare eccessivamente il tappeto. In tal caso, la frangia e il fondo del tappeto possono restringersi e deformarsi. Non strofinare la macchia in quanto risulterebbe più difficile rimuoverla e si potrebbero danneggiare le fibre. Per le macchie di grasso e altre macchie difficili, si possono utilizzare detergentia pH neutro senza sbiancanti. Una volta eliminata la macchia, rimuovere accuratamente il detergente per ripristinare le caratteristiche naturali delle fibre. Eventuali residui di detergenti possono causare reazioni allergiche.

LAVAGGIO IN LAVANDERIA
Si raccomanda di lavare i tappeti presso lavanderie professionali. Quanto detto vale per tutti i tappeti. Sono consentiti il lavaggio con acqua/a mano e l’asciugatura naturale in orizzontale, mentre non è consentito il lavaggio in lavatrice o chimico. È importante lasciare asciugare i tappeti in un ambiente sufficientemente ventilato. I tappeti possono restringersi del 3–5% circa.